Castello di Compiano - Cat paradise

Vai ai contenuti

Menu principale:


Il Castello di Compiano


 
 


Il paese di Compiano aveva già , nel IX secolo , un Castello controllato dagli Obertenghi e di seguito dai Malaspina. Nel 1257 divenne il caposaldo della famiglia Landi in Val Taro mantenendo questo ruolo sino al 1862 , anno in cui Gianandrea Doria , marito dell'ultima Landi , decise di vendere il territorio ai Farnese. Sotto i Farnese prima e i Borboni poi , il superbo Castello dei Landi perse il ruolo di controllo della Valtaro.Addirittura , sotto Maria Luigia , diventa la prigione dove vengono rinchiusi i carbonari parmensi. Nel 1900 viene adibito a collegio femminile per poi diventare abitazione privata , tornando ad uso pubblico ed all'antico splendore nella seconda metà degli anni ottanta.Architettonicamente il paese presenta ancora il suo aspetto medioevale dominato dal Castello e stretto da cinta muraria ancora ben visibile. E' caratterizzato da strade strette in salita , su cui si affacciano palazzi nobiliari e case torri. Nella piazzetta da visitare il pregevole interno della Chiesa San Giovanni Battista mentre si sale verso il Castello , vera perla del paese. L'interno ed i suoi arredi sono riconducibili al periodo in cui vi alloggiavala Marchesa Lina Raimondi Gambarotta , principalmente sei-settecenteschi , arricchiti da una interessante collezione massonica.Sono stati inoltre recentemente ultimati i lavori di realizzazione di una Foresetria all'interno del Castello che ora dispone di 15 camere con bagno , ristorante e centro convegni. Dal 1991 Compiano ospita una importante manifestazione culturale quale l'assegnazione del premio letterario P.E.N. Il Castello è visitabile al sabato e alla domenica.


Torna a "Dove siamo"





 
 
 

Pagine viste


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu